In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore scaldavivande elettrico portatile per le proprie esigenze.

La prima cosa da sapere, per scegliere uno scaldavivande, è di che tipo si tratta, e cioè se interviene attivamente sul calore del cibo, se si limita passivamente a mantenerlo il più a lungo possibile, o se è in grado di svolgere ambedue le funzioni. Vediamoli tutti e tre.
Gli scaldavivande attivi sono quelli in grado di produrre calore in modo autonomo, oltre che a mantenere il calore del cibo precotto che vi è stato collocato dentro. In genere questi scaldavivande sono dotati di una tecnologia a basso impatto energetico, in grado di sviluppare una temperatura sufficiente a mantenere il pasto caldo, che si sprigiona o dal fondo o dalle pareti. Queste pareti interne, quasi sempre, hanno anche un rivestimento perfettamente lavabile e atossico, in foglio d’acciaio o d’alluminio, e un’imbottitura più efficiente e curata che in quelli di tipo passivo. Inoltre, visto che in molti casi il cibo va a diretto contatto con le pareti, garantiscono che il materiale con il quale vengono costruite sia senza BPA.
Gli scaldavivande passivi si limitano a mantenere la temperatura dei cibi che vi vengono riposti grazie alle loro pareti imbottite e ad una copertura ermetica e altrettanto imbottita. Generalmente sono in plastica per alimenti, ed è sempre meglio controllare che sia presente il marchio BPA Free che ne garantisce la completa atossicità. Rispetto ai tipi attivi sono meno pesanti, leggermente più capienti ed hanno un costo più basso, e ciò a causa della maggiore semplicità e della mancanza del sistema di produzione del calore. Gli scaldavivande passivi sono adatti alle occasioni durante le quali non sia possibile contare su una sorgente di elettricità, ed il pasto deve essere consumato entro un periodo di tempo sufficientemente breve.
Gli scaldavivande di tipo ibrido posseggono la doppia funzione e quindi possono mantenere i cibi caldi per qualche ora, o contribuire a scaldarli, e portarli ad una temperatura accettabile. Anche questi scaldavivande sono dotati di una tecnologia in grado di sviluppare calore, ed hanno il cavo elettrico, da collegare alla presa elettrica, o all’uscita USB di un apparecchio elettronico.

Tipologie di Scaldavivande Elettrici

Quando parliamo di scaldavivande elettrici ci riferiamo quindi a scaldavivande attivi o ibiridi.
Gli scaldavivande di tipo passivo non hanno infatti necessità di alimentazione essendo privi di ogni sistema di riscaldamento. Essi montano all’interno delle pareti del materiale termo isolante, leggero e resistente, in grado di mantenere il caldo e di non gravare eccessivamente come peso. Le cose cambiano quando si parla invece degli scaldavivande attivi o di quelli ibridi. Ambedue queste tipologie sono dotate di un sistema riscaldante che in qualche modo deve essere alimentato.

I più sofisticati hanno un piccolo motore o una micro resistenza da collegare alla rete elettrica a 220 volt, mentre i più semplici funzionano a 24 volt, grazie ad un collegamento USB oppure un pacco di batterie ricaricabili. Consultando la targhetta di questi scaldavivande elettrici sarà possibile scoprire anche la loro potenza e il relativo consumo in chilowattora, che mediamente è molto contenuto. In quelli che vengono alimentati dalla rete domestica c’è il cavo elettrico, che spesso è riposto in un vano dedicato sotto lo scaldavivande, quando non viene rimosso e trasportato a parte. Ma ci sono anche quelli alimentati da una sorgente residente, ottenuta con un pacco di batterie ricaricabili
Gli scaldavivande a batteria hanno il sistema di riscaldamento a 24 volt. Questo tipo di scaldavivande è molto utile da usare per mantenere caldi gli alimenti quando si va in giro e manca l’alimentazione elettrica. Il suo sistema di riscaldamento funziona fino a quando le batterie sono cariche. Meno potenti di quelli elettrici, questi scaldavivande sono comunque ottimi per una gita fuori porta o per la scuola dei bambini. Alcuni scaldavivande a batteria, moto rari ormai per la verità, montano ancora delle batterie usa e getta, poco rispettose dell’ambiente e altrettanto dispendiose per il portafoglio. Ma ormai quasi tutti questi scaldavivande sono dotati di batterie che è possibile ricaricare appena tornati a casa.
Gli scaldavivande con collegamento USB quasi sempre sono del tipo ibrido, ottimi per mantenere il cibo abbastanza caldo a lungo, ma anche in grado di dargli una scaldata quando occorre, in modo da poterlo consumare come se fosse appena scodellato, o tirato fuori dal fornetto. Il sistema di riscaldamento di questi scaldavivande non è molto potente, ma è sufficiente ad alzare la temperatura del contenuto di qualche grado, e può essere tranquillamente collegato ad un computer o ad un altro apparecchio elettronico dotato di uscita USB. Il cavo in genere è rimovibile e può anche essere collegato alla presa dell’accendisigari dell’auto o della roulotte.

Come Scegliere uno Scaldavivande Elettrico

Una caratteristica che può determinare la scelta di uno scaldavivande è la sua capienza reale, e cioè quanto roba ci puoi mettere dentro per portarla con te. Misurare la capacità è molto importante, perché uno scaldavivande più è capace più consuma, e più pesa. Infatti, valutare con attenzione quanta roba tu ti debba portare dietro ti serve a sceglierne uno adeguato alle tue esigenze, non troppo capiente, e non troppo minuscolo. A parte il fatto che più è grande il contenitore meno è agevole il suo trasporto, lo scaldavivande deve anche possedere delle doti di praticità.

In commercio puoi trovare scaldavivande dal design estremamente accattivante, ma privi di qualsiasi dispositivo di trasporto, dal più semplice manico agli incavi sui bordi. Alcuni possono essere trasportati in una borsa, che diventa un’ulteriore garanzia del mantenimento del calore, ma uno scaldavivande che si rispetti deve avere il suo manico, che deve essere robusto e facile da maneggiare. Anche la facilità d’uso rientra nei fattori che rendono pratico uno scaldavivande. Quindi è importante che sia presente un pannello di regolazione delle temperature e dei cicli di riscaldamento. Che si possa programmare l’accensione, e lo spegnimento quando raggiunge i parametri stabiliti. Che siano presenti una serie di indicatori, compresi i segnalatori di carica delle batterie, e che sia facile rimuovere e pulire le vasche per il cibo, e poterle sostituire con dei contenitori di riserva.

Per quanto riguarda i materiali, generalmente l’esterno degli scaldavivande è in plastica dura, ma quello che conta è la qualità del materiale interno che deve essere atossico e facilmente pulibile. Meglio quindi se le pareti interne sono in acciaio o in alluminio. Anche la qualità del materiale atermico è importante, soprattutto se, a parità di capacità isolante, pesa meno.

La buona qualità in genere costa qualcosa in più. Infatti, scendere troppo al di sotto dei prezzi di mercato, potrebbe nascondere un prodotto di scarsa qualità e durata. Certo quelli passivi, non essendo dotati di riscaldamento, costano meno, ma questo non ti esime dal ricercare la qualità dei materiali, che sono anche garanzia di durata per il tuo scaldavivande.

Per scegliere uno scaldavivande adeguato alle tue esigenze l’ultimo fattore da valutare è il contenuto. Infatti, se devi trasportare frutta oppure una zuppa calda, le caratteristiche di impermeabilità e facilità di pulizia che dovrà possedere il tuo scaldavivande sono decisamente molto diverse.
Nel primo caso ti basta uno scaldavivande con l’interno in plastica per alimenti, anche non removibile, mentre nel secondo caso sarà bene che ci siano delle vaschette in acciaio, rimovibili e sigillabili ermeticamente. Esse infatti devono essere facili da togliere, lavabili in lavastoviglie, e in grado di non fare traboccare il contenuto liquido.

Recensione Migliori Scaldavivande Elettrici Portatili

Vediamo più nel dettaglio alcuni dei migliori scaldavivande elettrici portatili disponibili sul mercato.

Scaldavivande elettrico Ariete 797 Scaldì
Lo scaldavivande elettrico Scaldì 797 di Ariete offre prima di tutto la garanzia di uno dei migliori marchi di elettrodomestici oggi presenti sul mercato. L’apparecchio è uno tra i più venduti grazie alle ottime doti di versatilità, semplicità di utilizzo, leggerezza e alle eccellenti prestazioni che è in grado di offrire.
Per quanto le dimensioni siano contenute, misura centimetri 28 x 16 x 9, lo scaldavivande Scaldì 797 riesce a contenere senza problemi un primo piatto piuttosto abbondante o un secondo piatto. Il coperchio, a chiusura ermetica, evita al cibo di fuoriuscire così come di disperdere l’aroma, l’interno è rivestito in smalto antigraffio, resistente all’uso, igienico e molto facile da tenere pulito.
Questo scaldavivande di Ariete viene fornito con una dotazione che include il cavo di alimentazione e un insieme di posate costituito da cucchiaio e forchetta ed è disponibile in due vivaci colori. Risulta essere importante tenere presente che non è dotato di timer, è quindi necessario controllare manualmente il tempo di riscaldamento degli alimenti che, in relazione al prodotto, si aggira intorno agli otto minuti.
Si tratta di un apparecchio semplice ed essenziale, perfetto per chi preferisce preparare in casa il pranzo da consumare durante la giornata di lavoro e di riscaldarlo rapidamente in qualsiasi momento, con l’ulteriore vantaggio di conservarlo e gustarlo in un piatto smaltato che, a differenza della plastica, mantiene intatto il sapore originale.
Tra gli scaldavivande disponibili sul mercato, questo modello di Ariete è uno dei più rapidi nel raggiungere la temperatura ideale. Per preservare il recipiente interno dall’usura, si consiglia di rivestirlo con carta da forno.

Offerta
Scaldavivande elettrico Ariete 797 Scaldì
  • Scaldavivande Elettrico
  • Colore: arancione
  • Piatto rettangolare smaltato 23x12 cm.
  • Antiaderente, resistente ai graffi, facile da pulire - chiusura ermetica - valvola di sfiato del vapore

Wintem Lunchy Box
Lunchy Box di Wintem è uno scaldavivande elettrico portatile molto pratico e semplice, il cui interno è suddiviso in un diversi scomparti: un recipiente in acciaio della capienza di 1,5 litri e due ulteriori contenitori separati, della capienza di 600 ml ognuno. Grazie a questa struttura è possibile trasportare pietanze diverse evitando che si mescolino tra di loro o che si confonda l’aroma.
Per riscaldare gli alimenti con Lunchy Box occorrono circa 30 minuti, per questo motivo si consiglia eventualmente di collegare l’apparecchio in anticipo, soprattutto per chi non dispone di una pausa pranzo particolarmente prolungata. Una volta raggiunta la temperatura di degustazione, il contenitore, se mantenuto chiuso, riesca a tenere gli alimenti caldi per circa un’ora di tempo.
I contenitori interni dello scaldavivande Lunchy Box sono molto semplici da mantenere puliti, in dotazione viene fornito anche un insieme completo di posate composto da cucchiaio, forchetta e coltello, oltre al cavo di alimentazione e ad un utile ricettario.
Questo scaldavivande, considerata la capienza piuttosto abbondante rispetto ad altri modelli, è ideale per la pausa pranzo ma anche da portare con sé in campeggio e durante le passeggiate.
Utilizzando un apposito adattatore, da acquistare a parte, è possibile collegarlo direttamente alla presa accendisigari dell’auto.

Wintem Lunchy Box
  • Ampia capacità: contenitore in Acciaio da 1,5L, 2 contenitori da 600ml
  • Mantiene uniformemente in caldo il contenuto
  • Per scaldare e riscaldare: sono sufficienti 30 minuti alla presa elettrica
  • Robusta valigetta con maniglia di trasporto
  • Alimentazione: a corrente, cavo di alimentazione incluso

Scaldavivande elettrico per auto Yissvic ERT745
Lo scaldavivande elettrico Yissvic ERT745 è progettato per essere utilizzato collegato sia alla rete elettrica domestica che alla batteria dell’auto, grazie al doppio sistema di alimentazione. Si tratta di una caratteristica non facilmente reperibile in questo tipo di apparecchi, che lo rende ideale da portare con sé durante le gite, le vacanze in campeggio e i brevi viaggi.
Risulta essere un apparecchio relativamente economico ed è realizzato in materiale plastico per alimenti di ottima qualità, garantito per la resistenza al calore e per la totale assenza di sostanze chimiche potenzialmente tossiche, oltre ad essere ignifugo, anticalcare e leggero. Il design compatto e la pratica maniglia lo rendono particolarmente comodo da trasportare.
All’interno dello scaldavivande si trova un contenitore in acciaio della capacità di 1 litro circa, oltre ad un secondo contenitore che offre a sua volta una capienza di circa mezzo litro, in modo tale da potere portare due pietanze differenti. La dotazione di accessori, oltre ai due cavi di alimentazione, per la rete elettrica e per la batteria dell’auto, include un set di cucchiaio e forchetta.
Lo scaldavivande Yissvic ERT745 è un dispositivo di ottima qualità, sicuro e versatile, tuttavia occorre tenere conto che il tempo necessario per riscaldare le vivande è di circa 50 minuti, chi lo utilizza durante la pausa pranzo potrebbe avere necessità di provvedere a collegarlo in anticipo.

Scaldavivande elettrico per auto Yissvic ERT745
  • Alta capacità: dotato di un cucchiaio posto nello scomparto apposito del coperchio, di un portavivande da 1,5L (include un piccolo contenitore rimovibile da 0,45 L), di un manuale di istruzioni e di una spina per la corrente
  • Facile da trasportare: di medie dimensioni, con un cavo di alimentazione portatile. È sempre possibile riscaldare i tuoi pasti in auto, sia per i viaggi di piacere che per quelli di lavoro è sempre molto comodo
  • Design anticalcare e impermeabile: design portatile, facile da trasportare, ignifugo, presa di corrente impermeabile
  • Luci ed ampio spazio: spazio per riporre il cucchiaio e pratiche luci
  • Facile da trasportare: di medie dimensioni, con un cavo di alimentazione portatile. È molto conveniente da portare in ufficio, a scuola o in un campo e può essere riscaldato in qualsiasi momento(Nota: In caso di problemi con il prodotto, vi preghiamo di contattarci, faremo del nostro meglio per risolverlo il prima possibile.)

Scaldavivande elettrico Beper 90.920R
Lo scaldavivande elettrico Beper, prodotto da un noto marchio italiano presente sul mercato da una ventina di anni, è un modello molto economico, nonostante offra eccellenti prestazioni, e risulta essere ideale per portare il pranzo in ufficio, evitando l’obbligo di installare ad esempio un forno a microonde.
L’apparecchio si presenta con un design tipico, semplice ed essenziale, ed è disponibile in diversi colori brillanti e vivaci. All’interno, lo spazio è suddiviso in due parti separate, un contenitore da un litro e un secondo contenitore da mezzo litro circa con coperchio, entrambi realizzati in materiale plastico per alimenti, anticalcare e perfettamente lavabile anche in lavastoviglie.
Grazie a questa struttura è possibile disporre nello scaldavivande anche due pietanze differenti senza comprometterne le caratteristiche di gusto e senza disperderne l’aroma.
Il contenitore si chiude ermeticamente e mantiene a lungo la fragranza dei cibi, come tutti i dispositivi di questo tipo non è indicato per gli alimenti liquidi. Il tempo necessario per portare il proprio pranzo alla temperatura ideale è di circa trenta minuti, nonostante sia inferiore ai modelli di fascia più alta, è comunque in linea con gli dispositivi realizzati da altri marchi. Non sono presenti invece presenti le posate in dotazione.

Scaldavivande elettrico Beper 90.920R
  • Scaldavivande rosso
  • 2 contenitori in plastica rimovibili, contenitore grande 1000 ml
  • Contenitore piccolo con coperchio 450 ml
  • Italia 2 anni a domicilio
  • Design anticalcare e impermeabile: design portatile, facile da trasportare

Scaldavivande Elettrici Portatili più Venduti

Per concludere proponiamo una lista degli scaldavivande elettrici portatili più venduti online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.